unacanzoneunlibrounfilm. (la rubrica inutile)

Boy – Numbers(2011)

(lecosecambiano)

Disastri di Daniil Charms (einaudi 2003)

 Io sono nato due volte. E’ successo così.disastri
Daniil Charms è uno dei maggiori interpreti della letteratura dell’assurdo, maestro di Beckett e Ionesco. Quindi gli si vuole bene. Punto.
Disastri è un libro inaspettato, folle, ironico, fatto di storie piccole e strampalate, a volte difficili a volte di una disarmante semplicità, pieno di assurdità e banalità, proiezioni di un mondo che sembra non esistere ma che è più vero di quello reale, fatti crudeli e a tratti violenti ma che mai disturbano, nonsense a bizzeffe, umorismo spiazzante.
Disastri fa sorridere all’improvviso e l’istante dopo pensare in modo sottile, in un’alternanza di storie e pagine di diario incalzanti e sorpendenti.
Un inno alla libertà(che si paga anche a caro prezzo), al potere immenso delle scemenze, alla leggerezza di occhi e cuore, come quella di  chi non vuole essere nulla se non quello che è.

The Breakfast club di John Huges( 1985)

Sincerely yours, the Breakfast Club.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...